Un Singolo Passo | Recensione del graphic novel di Coltellacci, Cedeno e Rollo

La casa editrice Tunué mi ha gentilmente inviato una copia del nuovo graphic novel Un Singolo Passo per darmi la possibilità di recensirlo in anteprima. Oggi sono quindi pronta a darvi il mio giudizio su questo nuovo prodotto.


Titolo: Un Singolo Passo
Autore: Lorenzo Coltellacci (copywriter), Niccolò Castro Cedeno (illustratore) e Gabriele Rollo (colorista e graphic designer).
Data di pubblicazione: 18 giugno

Un ragazzo sensibile e pieno di aspettative si appresta a partire in Erasmus per il Portogallo. Il giovane, sorpreso dalla fine di un rapporto affettivo per lui importante, si ritrova del tutto spiazzato e totalmente afflitto dalla situazione: solo, in un Paese straniero e senza più l’amore della sua vita.  In questa nuova situazione di straniamento, sente però che deve provare ad andare avanti facendo leva sugli affetti consolidati di famiglia e amici, oltre che sulle opportunità che l’esperienza dell’Erasmus consente. In una Porto piena di studenti, fervente di vita e entusiasmo, il giovane – un singolo passo alla volta – si apre così al mondo.  Un’epifania che gli farà riacquistare la propria autostima e lo fortificherà per il futuro.

La trama di Un Singolo Passo


In questo graphic novel seguiamo la vita di un ragazzo che per la prima volta si trova ad affrontare un'avventura in solitaria: un viaggio Erasmus. Inizialmente spaventato dalla lingua e dal fatto di non avere i suoi amici intorno a sé, il nostro protagonista pensa di mollare e tornare a casa dai suoi. Una nuova conoscenza lo porterà però a cambiare idea e lo convincerà ad affrontare questi sei mesi all'estero con un nuovo spirito.

La trama di Un Singolo Passo è molto semplice, ma nella sua semplicità riesce a raccontare il cambiamento interiore e la crescita del suo protagonista. Il ragazzo infatti capirà di potersela cavare anche da solo e inizierà a godersi questa esperienza che porterà nel suo cuore per sempre. Il messaggio è chiaro: goditi il momento, senza pensare a quando tutto questo finirà.


Il mio giudizio su questo graphic novel



Con le sue tavole e la sua storia, Un Singolo Passo riesce a mostrare i viaggi Erasmus nella loro interezza. Tramite queste esperienze di vita, gli studenti di tutto il mondo hanno infatti la possibilità di crescere, di diventare indipendenti e di conoscere nuove culture e nuovi amici. Anche se all'inizio può spaventare, questa tipologia di viaggio lascerà sicuramente un segno positivo nella vita di ognuno.

Il protagonista capisce di avere la forza di andare avanti, di vivere alla giornata e di godersi questa eperienza nel migliore dei modi. Non lo fa comunque da solo. La forza e la bellezza di questi viaggi stanno infatti nelle nuova amicizie, che siano estere o italiane. Sono proprio questi nuovi amici a convincere il nostro protagonista a lasciarsi andare e a cercare di godersi ogni giorno senza pensare al futuro.

Questo graphic novel ha come scopo quello di mostrare sia agli studenti che ai genitori tutti i lati positivi di questa tipologia di esperienza. In molti hanno una visione distorta dei viaggi Erasmus, pensando che si tratti solamente di mesi buttati tra alcol e piccoli vizi. Un Piccolo Passo cerca quindi di sottolineare quanto invece siano utili per la crescita dell'individuo. Chiaramente i ragazzi avranno anche i loro momenti di svago, ma la cosa importante è che impareranno a vivere da soli, con le loro forze, cercando di risolvere i loro problemi senza chiedere aiuto ai loro genitori.

Parlando infine dei disegni, lo stile scelto è molto semplice, ma riesce comunque a trasmettere delle emozioni. Gli sguardi dei personaggi e la scelta della prospettiva riescono infatti a far empatizzare bene il lettore con il protagonista.

Mi sento di fare solamente una piccola critica a questo prodotto. Avrei infatti dedicato qualche tavola in più alla scoperta dei sapori, delle abitudini e della cultura portoghese, in quanto un altro punto focale di questi viaggi è, a mio parere, proprio l'interscambio culturale tra lo studente e la gente del luogo.

In conclusione ho deciso di assegnare 4/5⭐ a questo graphic novel, poiché riesce a offrire uno spaccato credibile e interessante su un'esperienza importante di vita alla quale gli studenti non dovrebbero rinunciare a cuor leggero. Ringrazio ancora la casa editrice Tunué per avermi dato la possibilità di leggere questo graphic novel.

Vi ricordo che Un Singolo Passo arriverà in tutte le librerie il prossimo 18 giugno. Cosa ne pensate? Lo acquisterete?



Commenti